LA CHIAVE – THE KEY di: Joe Vitale

 

Breve sintesi di un libro che è manuale di vita quotidiana

Il libro si divide in tre parti:

1.    LA CHIAVE, in cui si parla della legge di attrazione,

2.    I METODI, in cui vengono illustrate le tecniche pratiche per sviluppare la capacità di attrazione,

3.    I MIRACOLI, in cui si parla di avvenimenti realizzati grazie alla legge di attrazione

 

NELLA PRIMA PARTE

I capitolo La chiave l’autore ci indica subito come far funzionare la legge di attrazione.

In pratica 5 passi:

1 capire ciò che non si vuole

2 scegliere ciò che si vuole

3 ripulirsi cioè cancellare i pensieri limitanti e le credenze false

4 sentire ciò che si vuole come già realizzato

5 seguire le ispirazioni inerenti il pensiero desiderio.

 

IIl capitolo ci parla di Come funziona l’universo.

Viviamo in un universo creato dal nostro sistema di credenze e per cambiare i risultati dobbiamo cambiare le nostre credenze inconsce.

Ripulirsi, cioè liberarsi delle credenze limitanti e delle contro intenzioni, è il sistema migliore per attirare ciò che vogliamo.

Per l’autore l’universo è un’immensa Fonte che ci offre tutto ciò che vogliamo e, inoltre, siamo noi ad attirare tutto e a decidere ogni cosa accade nel mondo.

Se Impariamo ad attirare solo ciò che veramente vogliamo possiamo avere tutto.

 

IV capitolo La legge di attrazione.

In breve, la legge di attrazione ci dice che otteniamo ciò a cui pensiamo, che sentiamo e per cui ci emozioniamo di più.

La maggior parte delle persone concentra la mente su ciò che non vuole e il risultato è che ottiene proprio quello.

Tante esperienze negative che abbiamo derivano non solo dal nostro pensiero dettato dal timore, ma anche da esigenze inconscie .

 

V capitolo   niente scappatoie.

Si ribadisce ciò che è stato già detto nel capitolo quarto.

 

VI capitolo necessità dell’azione per raggiungere i desideri.

Per l’autore l’azione non è indispensabile basta la legge di attrazione per realizzare i desideri.

L’ autore aggiunge, però, che l’universo ci ispira e ci manda delle idee che noi dobbiamo realizzare per raggiungere meglio, forse più rapidamente, e con più soddisfazione i desideri che abbiamo espresso.

Ci suggerisce anche di fare attenzione a queste idee ispirazioni che l’universo ci manda e di considerare che più noi facciamo resistenza a dar vita a queste idee più probabilmente queste sono cariche di credenze limitanti e di converso è più importante cercare di realizzarle.

 

VII capitolo come arrivare a un milione di dollari.

Parla dell’importanza della velocità nella realizzazione delle idee ispirazione e dell’importanza dell’ Armonia con gli altri.

Aggiungo che per tutto questo è necessario avere un’ inclinazione d’animo e un atteggiamento benevolo verso il mondo esterno e tutto ciò che ci circonda.

 

IX capitolo la soglia del merito.

L’autore ci dice di liberarci da uno dei pensieri limitanti più diffuso quello di pensare che oltre certi limiti non siamo degni di beneficiare.

 

X capitolo aspettarsi miracoli.

Si apre con la frase: “ Una cosa accade soltanto se ci credi davvero ed è crederci che la fa accadere”  l’autore ci spinge a credere che possiamo realizzare davvero ogni cosa e avere tutto ciò che desideriamo .

 

XI capitolo pensate più in grande.

Lo stesso concetto del cap. 9 viene in pratica ripetuto.

L’ autore suggerisce di:

–     pensare anche agli altri: “Pensate più in grande di quanto abbiate mai pensato e pensate anche agli altri “.  Le intenzioni sono più potenti se includono il bene degli altri. Volete del denaro per voi va benissimo, ma volerlo per voi e per la vostra famiglia è ancora meglio”.

–     Stare nel momento presente cioè gioire del momento presente, apprezzare il momento presente ed esprimere gratitudine per il momento presente.

C’è sempre qualcosa per cui essere grati così come non esiste la felicità perfetta perché ci sarà sempre qualcosa a distrarci così non può esistere l’infelicità totale perché ci sarà sempre qualcosa di cui poter gioire.  Ricorda Primo Levi.

Chi non trova pace dentro di sé non può pensare di trovarla altrove.

Chi non è contento di ciò che ha non potrà essere contento di ciò che avrà.

Fare una lista delle cose di cui essere grati.

 

NELLA SECONDA PARTE

III Capitolo portate alla luce i vostri pensieri.

in questo capitolo si parla dell’importanza di portare alla luce i pensieri limitanti per poi liberarsene. Non è facile per cui l’autore suggerisce di usare un metodo chiamato terapia cognitiva CT.

Questo metodo si basa su cinque passaggi :

1)           identificare i pensieri negativi e disgreganti e scriverli. Ci si accorge che un pensiero è negativo se provoca un cambiamento di umore

2)           analizzare questi pensieri: su un foglio a 3 colonne scrivere nella prima il pensiero limitante nella seconda le prove della verità di questo pensiero nella terza colonna le prove della falsità di questo pensiero

3)           sottoporre il pensiero a nuove verifiche per cui sperimentarne la verità con apposite prove mettendosi in gioco.

4)           vedere la veridicità del pensiero in base alle prove iniziali e alle verifiche successive.

5)           comprendere e far propria l’idea che i pensieri limitanti e negativi sono inutili.

Non perdere tempo a cercare di allontanarli. Significa da loro importanza e di conseguenza trattenerli.  Andranno via da soli.

 

IV Capitolo storie ipnotiche

In questo capitolo l’autore ci parla dell’importanza di leggere libri e storie che ci conducano all’azione e all’ottimismo. L’autore ci porta l’esempio di una storia in cui l’autore spiega di aver sempre cercato vie di fuga dalla realtà. I desideri di conseguenza fino a un certo momento sono sempre stati dettati dalla tristezza della propria situazione e dalla necessità di trovare vie di fuga.

Attraverso il racconto della propria esperienza personale l’autore ci spiega come sia importante godere del presente e cercare con la fantasia le cose che veramente ci farebbero piacere ora.

Agganciare queste cose a ciò che ora ci soddisfa e ci rende felici attirerà la realizzazione dei nostri desideri.

Quando ci diamo da fare per migliorare la nostra realtà ora già stiamo facendo grandi passi per la realizzazione dei nostri desideri.

Invece di creare desideri per fuggire dalla realtà creare amore nella realtà presente.

Creando amore e dando amore alla mia realtà presente creo una realtà che attira sempre più amore e che realizza i miei sogni.

 

V Capitolo  mantra     Mi dispiace, Perdonami, Grazie, Ti amo.

L’autore si concentra soprattutto sulla importanza di dire ti amo.  Sicuramente ripetere il mantra con trasporto ci predispone ad affrontare le cose in modo migliore. Per l’autore ripetere Ti amo Non è solo ripulirsi ma anche mettersi in contatto con l’universo e prepararsi ad accogliere L’abbondanza e la realizzazione dei desideri.

 

VI Capitolo  picchiettare.

Il capitolo suggerisce l’uso di una tecnica chiamata EFT Emotional Freedom Techniques :

Per accertare se abbiamo convinzioni conflittuali con ciò che vogliamo esaminiamo ciò che abbiamo e confrontiamolo con ciò che diciamo di volere.

Se non c’è corrispondenza diciamo che non siamo in armonia con ciò che diciamo di volere.

Per superare questo stato, oltre ad usare le tecniche del picchiettare dobbiamo imparare ad accompagnarle con delle frasi.

Innanzitutto iniziamo a chiudere gli occhi e a chiederci come mi sentirei se avessi quello che voglio poi cerco di sentire la sensazione fisica corrispondente insieme agli eventuali pensieri che si oppongono al riceverla e cerco di valutare il grado di resistenza su una scala da 0 a 10.

Poi picchiettando ci diciamo: anche se penso che per me non vada bene mi amo e mi accetto profondamente e totalmente.

Fare respiri profondi sentire se la resistenza è diminuita e continuare così finché sentite che la desistenza è scomparsa.

Poi stabilire su una scala da 0 a 10 quanto sentiamo di meritare quella certa cosa, ripetere lo stesso esercizio dicendo: anche se non sento di meritare mi amo e mi accetto profondamente e totalmente.

Il metodo è molto efficace anche in associazione con altri metodi.

L’autore lo associa anche al mantra di ho’oponopono e mentre picchietta sui vari punti del corpo ripete : Mi dispiace, Ti Prego Perdonami, Grazie, Ti amo.

 

VII Capitolo  in che modo immaginare per realizzare il desiderio.

Per accelerare la realizzazione attraverso la legge di attrazione è possibile utilizzare l’immaginazione

L’immaginazione da sola però non basta oltre che usare l’immaginazione bisogna sentire cioè provare sentimenti emozioni derivanti dalla realizzazione del desiderio e sentirlo come se fosse già realizzato.

L’autore suggerisce di fare una descrizione del desiderio da realizzare ma di scriverlo anche come se fosse già realmente accaduto come se fosse il diario di fine giornata.

 

IV Capitolo il nostro corpo parla.

Parte I

L’autore in questo capitolo ci spiega che i nostri pensieri, le nostre esperienze, i nostri ricordi e le nostre emozioni pur partendo dalla mente attraversano e si diffondono in tutto il corpo.

Se i pensieri e le emozioni restano bloccati nel sistema energetico delle cellule ciò ci impedisce di realizzare i nostri sogni e anzi queste emozioni bloccate si manifestano come dolore fisico o emozionale o spirituale.

Le energie bloccate nel corpo sono spesso la conseguenza di traumi irrisolti.

L’autore suggerisce due tecniche di liberazione e guarigione.

Si tratta di riconoscere il nostro sistema energetico attraverso le sue espressioni quindi si potrebbe iniziare un dialogo con il nostro corpo del tipo: ciao corpo fammi vedere quello che vuoi farmi vedere io ti ascolto e ti do attenzione. Il corpo dovrebbe rispondere: ah bene eccoti qua!  Ho sentito la tua richiesta alcune cose da farti sapere al riguardo.

L’importante è mettersi in ascolto del proprio corpo e caricare questa predisposizione di perdono e di tutte le migliori intenzioni.

Da qui si può passare alla tecnica vera e propria che consiste da prima nel rilassarsi.

Per rilassarsi e suggerito di mettersi in posizione comoda, magari sdraiati, e fare respiri per 3 minuti respiri profondi di almeno 10 secondi

 

Parte  II

Visualizzando l’aria che entra nei polmoni I polmoni che si gonfiano.

Alla fine di ogni respiro massaggiarsi spalle e collo.

Quindi immaginate una perla che affonda all’interno del nostro corpo lentamente e quando si ferma ha raggiunto il centro del nostro corpo. Da lì dirigerla verso i punti di dolore e mettersi in ascolto.

Chiedere al nostro organo Cosa c’è che non va che ascolto e a questo punto fate attenzione alle risposte che si possono manifestare in modi diversi.

Chiedere a ciò che si osserva perché si trova lì e che cosa vuole dirci. Chiedere da cosa deriva se si tratta di qualche trauma però non bisogna entrare nel trauma. Chiedere in che modo ce ne si può liberare e se c’è qualcosa di preciso che si può fare per liberarsene.

L’autore consiglia di concludere con Mi dispiace Perdonami Grazie Ti amo.

 

Parte III

La seconda tecnica descritta in questo capitolo ci aiuta a liberarci delle storie negative.

Bisogna usare il metodo di osservazione della prima tecnica e quindi entrare in uno stato di rilassamento. Raccontare a noi stessi la nostra storia negativa e quindi con il metodo di prima scoprire la sensazione che produce nel nostro corpo e capire in che punto del corpo si annidano le emozioni negative.

A questo punto dire a noi stessi : Non voglio sentirle più.

Poi chiedersi che cosa voglio sentire e colleghiamoci all’aria del plesso solare e del cuore per capire che cosa vogliamo sentire.

Scopriamo le sensazioni che si producono e cerchiamo di percepirle intensamente.

Ora portarle ad un livello successivo

 

X Capitolo  Messaggio essenziale.

Parte I

In questo capitolo l’autore ci insegna un metodo per ripulirsi.

Se proviamo un sensazione di infelicità non allontaniamola, ma accogliamola.

Lasciamo che persista lasciamo che resti con noi

Descriviamo a noi stessi la sensazione diamole tutta la nostra attenzione e descriviamola: Quanto è grande? Quanto è larga? Quanto è profonda? Che colore ha

 

Parte  II

Non ci sono risposte a queste domande.

La sensazione inizia ad essere meno gradevole e chiediamo alla sensazione cosa vuole dirci.

Chiudiamo gli occhi e concentriamoci sulla sensazione lasciamo che ci parli e possiamo ascoltare le risposte.

A questo punto dice l’autore siamo ripuliti e la sensazione non si ripresenterà. Solo attenzione a non ripetere le stesse esperienze e creare di nuovo le stesse sensazioni.

 

NELLA PARTE TERZA

L’ autore riporta molti aneddoti e storie edificanti.

ATTENZIONE nel capitolo Libertà emozionale al 100% vengono descritte tecniche per liberarsi dai pensieri e dalle emozioni indesiderate. Possono essere utili.

 

Quando le Mucche Sacre Muoiono. Come Innovare Velocemente Per Non Estinguersi. 3 Segreti di Successo di Chi ha Scritto la Storia delle Start-Up. — Gianpiero Chironna

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto sitrasforma” Antoine-Laurent Lavoisier Stai avendo dei periodi di crisi operativa? Le cose nella tua azienda non funzionano come dovrebbero? Ti senti che quello che ha funzionato negli ultimi 20 anni non funziona più? Relax. Tranquillo. Sei nel posto giusto. Questo articolo fa per te. Ogni imprenditore, CEO, executive, amminsitratore delegato, c-suite, che è […]

via Quando le Mucche Sacre Muoiono. Come Innovare Velocemente Per Non Estinguersi. 3 Segreti di Successo di Chi ha Scritto la Storia delle Start-Up. — Gianpiero Chironna

Un vecchio sporco brutale maiale — Luigi Arcari

“Ne li occhi porta la mia donna Amore, / per che si fa gentil ciò ch’ella mira; / ov’ella passa, ogn’om ver lei si gira, / e cui saluta fa tremar lo core, / sì che, bassando il viso, tutto smore, / e d’ogni suo difetto allor sospira: / fugge dinanzi a lei superbia ed […]

via Un vecchio sporco brutale maiale — Luigi Arcari

ITALINGLISH: l’Inglese degli Italiani! — GIOVANNI AUGELLO

In uno dei primi articoli che avevo scritto qualche anno fa per il mio blog, avevo affrontato il tema della conoscenza della lingua inglese, giungendo alla conclusione che un uso appropriato di essa si rivela (in specie allorquando si oltrepassano i confini nazionali), uno strumento indispensabile per relazionarci meglio con gli altri, aiutandoci a comprendere […]

via ITALINGLISH: l’Inglese degli Italiani! — GIOVANNI AUGELLO

Gli effetti negativi della Brexit sulle donne del Regno Unito. — Il blog di Paola Bocci

Molto è stato scritto sulle conseguenze negative della Brexit in campo economico e politico. Un articolo recente di Giovanna Badalassi per G.I.U.L.I.A, restituisce in sintesi, una ricerca corposa del Parlamento europeo, curata da Mary Honeyball e Hannah Manzur, pubblicata a settembre 2019, che mette in fila le amare conseguenze per le donne, soprattutto le più fragili. […]

via Gli effetti negativi della Brexit sulle donne del Regno Unito. — Il blog di Paola Bocci

Se l’Occidente lascia Idlib alla Russia e ad Assad, non saranno solo i siriani a pagarne il prezzo — Le Voci della Libertà

Scritto da Labib al-Nahhas De La Ossa e pubblicato il 27 febbraio, 2020 sul Middle East Institute Tradotto da Giovanna De Luca, revisione da Marina Centonze Quando nel 1995, i leader degli Stati Uniti, del Regno Unito e della Francia decisero di dare il via libera ai serbi bosniaci per entrare a Srebrenica, alcuni di […]

via Se l’Occidente lascia Idlib alla Russia e ad Assad, non saranno solo i siriani a pagarne il prezzo — Le Voci della Libertà

Donne che corrono coi lupi/ Women who run with the wolves — beyondwtsell

(English version below) Avevo sentito parlare spesso di questo libro di Clarissa Pinkola Estés ma, forse per l’assonanza che rimandava nella mia testa all’uomo che sussurrava ai cavalli e a balla coi lupi, non mi ispirava. Poi in queste festività natalizie ho voluto accingermi alla sua lettura e ho scoperto di essermi fatta un bel […]

via Donne che corrono coi lupi/ Women who run with the wolves — beyondwtsell